Design

L’idea di Noosoma

Noosoma cerca di cambiare lo sguardo e la prospettiva con cui ci si rivolge alla persona pensando alla salute più che alla malattia.

Design

I nostri modi di curare

Da anni studiamo e sperimentiamo la stretta interazione tra tutte le componenti dell’essere umano e lavoriamo per ristabilire un dialogo equilibrato tra le varie parti dell’uomo e della sua vita.

Investire sulla salute è la più nobile espressione di convivenza civile, è una strada luminosa da percorrere con fiducia e rispetto della propria e della altrui esistenza, in modo che si possa essere sempre più consapevoli di quanto sia importante il «dono» della vita e della salute.

(Luciana Savignano)

Il progetto Noosoma (mente-corpo)

Il progetto nasce da un’idea di Eliana Brizio (infermiera) e Mario Frusi (medico) ed è affiancato da diversi professionisti.
Il progetto:
– mira a sviluppare una mentalità del benessere a 360 gradi in tutti gli aderenti
– riconosce le linee di confine delle varie professioni sanitarie/salutistiche e si oppone al pressapochismo
– si impegna a fare continua ricerca per la complementarietà dei differenti approcci
– non si pone un obiettivo di “guarigione” come fine della malattia (in termini fisici, emozionali, relazionali) bensì l’aspirazione alla qualità di vita attraverso il riconoscimento delle proprie necessità di cambiamento e l’attivazione di comportamenti concreti per poterlo conseguire
– non vuole “combattere una crociata” bensì adoprarsi per unificare.

Questo è il progetto di tutti coloro che ci si riconoscono e hanno voglia di sostenerlo attraverso differenti modalità: confrontarsi, dare idee, organizzare eventi, promuovere iniziative.

Cos’è Noosoma

La nostra esperienza ci ha dimostrato la stretta interazione fra le due entità che chiamiamo “mente” e “corpo”, e la possibilità di esercitare su di loro un effetto favorevole attraverso la parola, il pensiero, la manipolazione, le terapie tradizionalmente intese, secondo differenti discipline.
Il nostro è  un approccio che mira ad apportare un reale e concreto cambiamento nella vita delle persone.
È il frutto di una pluriennale ricerca di strumenti, che vengono combinati ed adattati ad ogni individuo in modo specifico.
Le molte discipline coltivate sono state in primo luogo sperimentate su di noi e poi apprese; sono tutte rivolte a utilizzare l’esperienza reale al fine di creare una trasformazione che parta soprattutto dal corpo.
A tutte le persone con patologie soprattutto croniche o disagi fisici/emozionali e nella difficoltà di trovare soluzioni.
A tutte le persone disposte ad apprendere strumenti di cambiamento.
A tutti gli operatori che vogliono sperimentare nuove discipline.
Alla base sta la nostra convinzione che non esistono tecniche, approcci, metodi che rappresentano la panacea assoluta, bensì strumentida adattare individualmente.
Sono numerosi gli strumenti utilizzati per imparare il benessere, li troverete descritti nel capitolo “il nostro lavoro”.
Possono usufruire del sistema Noosoma tutti coloro che hanno voglia di investire per cambiare e non si aspettano delle facili ricette pre-codificate.
Design

Chi siamo

Siamo una comunità di pensiero e condivisione per una salute poliedrica e in continua evoluzione. Chiunque può offrire il proprio contributo.

Mario

Mario Frusi

Medico chirurgo, libero fruitore d’arte convertito alla medicina. “Il motore” di Noosoma.

Eliana

Eliana Brizio

Infermiera e promotrice della cultura del benessere, “l’anima” di Noosoma.

I prossimi appuntamenti con Noosoma

  • la salute nel piatto 2017

La salute nel piatto – Impariamo a cucinarla

|0 Comments

Sono aperte le iscrizioni per i corsi di cucina naturale e vegana, una collaborazione tra la foodblogger Federica Giuliani e Noosoma, che contribuirà con gli interventi del Dr. Mario Frusi e con il coordinamento di Eliana Brizio.

Ecco la proposta: […]

Gli ultimi spunti di riflessione

Dalla rubrica del Dr. Frusi su viveresostenibile.net – Qual è la strada per il benessere globale?

Ovviamente la mia è una domanda provocatoria, ma non è la prima volta che ne pongo! E mi appresto subito a (tentare di) dare una […]

Grazie Heimlich

E’ morto a 96 anni Henry Heimlich, il chirurgo americano che ideò la manovra antisoffocamento. Si stima che soltanto negli Usa la sua tecnica abbia […]

Articolo del Dr. Frusi su Cuneocronaca: Se anche Cuneo iniziasse a volersi bene partendo dal recupero del cibo

Per quel che mi è dato di sapere, l’esperienza italiana del recupero di derrate alimentari in scadenza, e per questo motivo destinate ai cassonetti della […]