Si chiama così un gruppo di ragazzi che almeno una volta al mese si riunisce in un luogo pubblico di Santiago e, armato di ago e filo, si mette a cucire davanti a tutti. O a fare la maglia. Un modo per lottare contro gli stereotipi e per promuovere una nuova immagine del maschio cileno […]